lunedì 23 marzo 2020

We shall overcome

Ciao amici,
in questi giorni duri e bui, vogliamo darvi una buona notizia: i nostri ragazzi in Nepal stanno bene e vi mandano abbracci virtuali. Io ero a Fiumicino l’ 8 marzo pronta a tornare da loro. Purtroppo Indian Airlines, prima mi ha venduto il biglietto, poi ha deciso di lasciarmi a terra. Stavo partendo con 56 kg di materiali che sarebbero serviti per dare vita ai nostri nuovi progetti: l’apertura di un bistrò e della seconda stanza in affitto su Booking, il tutto gestito dai nostri giovani uomini. Purtroppo è tutto da rimandare a data da destinarsi. Questo periodo tremendo passerà e torneremo tutti alle nostre vite e al nostro amato lavoro. Le foto sono quelle del locale che dovevamo affittare per trasformarlo in bistrò. Lo faremo, sarà bellissimo e ci auguriamo che sarete in tanti a venirci a trovare sia come viaggiatori indipendenti, sia con nostro fratello 
Trip Therapy - Travel Video Blog @triptherapy
e il suo @sivola.it Avremo bisogno ancora del vostro supporto economico ma quest’anno vi chiediamo di dirottare il 5x1000 che di solito ci donate a qualsiasi ospedale, associazione o istituzione italiani in prima linea nelle lotta contro questo virus maledetto.
Stay strong friends!!!







mercoledì 1 gennaio 2020

Buon anno dal Nepal

Ciao Amici, eccoci alla fine di un altro anno, il decimo di HT. Mea culpa, non  siamo stati molto attivi sui social ma scrivere e fare foto di un progetto a lungo termine come il nostro è  complicato perché crescere una famiglia, crescere 8 ragazzi è un lavoro lento e quotidiano, difficile da raccontare su internet perché i risultati sono lenti e raramente fotogenici, ma reali e meravigliosi. Siamo finalmente quasi giunti alla fine del percorso scolastico dei ragazzi!
Ad aprile 2020 Aman finisce classe 10 e comincia gli ultimi due anni di +2. Non ha ancora scelto l’indirizzo ma ragazzi, chi ci segue da tempo sa..stiamo parlando di Monkey…Monkey ora va al +2!!!!
Dharma ad aprile finisce il +2 turismo e ci rimane solo il piccolo Roman in classe 4!!!
Suman ha partecipato ad un training sulla coltivazione, torrefazione e manipolazione del caffè  e siamo quindi pronti a realizzare il nostro progetto: aprire una caffetteria a Panauti per cominciare a lavorare nel settore del turismo. 
Con una lacrimuccia di felicità ed emozione vi annuncio che Sajan, il più grande della famiglia, ha appena spiccato il primo volo fuori dal nido!!!
Da pochi giorni è arrivato in india a Rishikesh dove, grazie alle connessioni della famiglia HT  ha trovato lavoro come cameriere in un hotel/ristorante. Non so se sia più emozionato lui o io!
Il tempo vola, nei miei occhi vedo ancora tutte le faccette di quei bimbi, piccoli bimbi indifesi, e ora quello che ho davanti  sono giovani uomini sulla soglia di una nuova vita adulta.
Mi sento vecchia ☺️ e privilegiata perché ho davanti 8 vite da veder crescere, con cui gioire ed emozionarmi per le  grandi prime volte di viaggi, amori, lavori, sudori, delusioni, sogni infranti, sogni realizzati e tutto quel guazzabuglio di “cose” che chiamiamo Vita.
2019  volte grazie a chi anche quest’anno ha creduto in noi. Senza di voi tutta questa lunga avventura sarebbe rimasta solo un sogno.
Buon Natale a chi ci crede, buon anno e buona fortuna a tutti noi che "siamo una squadra fortissimi, fatta di gente fantastici”!!


martedì 5 marzo 2019

Un' altra primavera insieme






Grazie al forte vento, la pioggia e addirittura la neve che in valle non si vedeva da 12 anni, negli ultimi giorni la visuale dell’ Himalaya  è chiara e nitida e le montagne non sono mai sembrate così  vicine al nostro terrazzo. La cornice perfetta per un pomeriggio di musica. Mio padre è un liutaio professionista e per festeggiare i 10 anni di HT ci ha regalato una delle sue  fantastiche batterie. Immaginatevi la gioia dei ragazzi che vedono un’altro sogno diventare (quasi) realtá. Ieri era festa, Shivaratri, il padrone di casa ci ha permesso di fare un po’ di casino ma ovviamente non possiamo atrezzare la sala prove in casa e si deve cercare una stanza isolata. Da queste parti però la parola isolato è rara quasi quanto l’acqua calda. Avevano trovato una stanza in un edificio dietro a casa ma sono stati cacciati in tre minuti! Mentre stavano ancora accordando gli strumenti, spunta il padrone che dice “scusate ma non pensavo avreste fatto tanto rumore”….Ah sì e cosa pensava il signore? Che avrebbero suonato in silenzio? Data la morfologia edilizia e sociale del Nepal, trovare un luogo adatto è  un compito difficile, ma possibile. Noi ci abbiamo messo chitarra e batteria, ora sta a loro trovare lo spazio ed i modi per sfruttare al meglio questi doni. L’ esempio della musica diventa metafora perfetta della vita. Grazie al vostro aiuto, possiamo continuare a fornire gli strumenti necessari per diventare autosufficienti ma ora che si fanno grandi, sta a loro cominciare a cercare lo spazio idoneo per creare il miglior palcoscenico per interpretare la vita come la sognano. Esistono dei corsi di avviamento al lavoro a numero chiuso (elettricista, idraulico,saldatore, sartoria), gratuiti e finanziati dal governo e i nostri tre che a giugno finiscono la scuola vorrebbero iscriversi. Il problema è che tutto il mondo è paese e anche qua il sistema delle conoscenze personali spesso prevarica il merito e la buona volontà. Ma noi abbondiamo di buona volontà e speranza!! Nel quotidiano, quando facciamo gli gnocchi o laviamo un sacco di panni a mano o mentre costruiamo un nuovo letto, al centro di tutti i nostri discorsi, c’è sempre il desiderio di riuscire a comprare un pezzo di terra in un bel posto in campagna dove dar vita al progetto permacultura e turismo.  Come vi abbiamo già raccontato l’ anno scorso, purtroppo ci sono ostacoli e tempistiche che allontanano ma assolutamente non bloccano i nostri sogni: il prezzo della terra in Nepal è esorbitante LINK e i boys hanno bisogno ancora un po’di tempo per farsi le ossa ed essere pronti a lavorare sodo. Con noi sempre al loro fianco, sempre immensamente grati a chi da 10 anni ci sta accompagnando nella lunga costruzione di un sogno  e di un amore, come canterebbe Fossati. Insieme piano piano arriveremo lontano!